Home > Liga 2 Romania: dove scommettere e come funziona questo campionato
Scommesse Liga 2 Romania

Liga 2 Romania: dove scommettere e come funziona questo campionato

Pronostici Liga 2 Romania 2018 – 2019

In questa pagina:

  • La storia e il regolamento della Liga 2 rumena
  • i migliori bookmaker .com per le tue scommesse sulla Serie B rumena
  • i bonus, le promozioni e i rimborsi offerti dai bookmaker per la Liga 2 Romania

Siti di scommesse Liga 2 Romania 2018 – 2019

  • Betrally sport: app, opinioni e bonus di benvenuto
    100% fino a 50€
  • Melbet Italia: opinioni, contatti, mobile, streaming
    100€ o 30€ free bet
  • Bet2U: recensioni, bonus di benvenuto, mobile app
    300€ + 75€ free bet
  • ReloadBet Italia: recensioni e bonus di benvenuto
    100% fino a 120€
  • Winbrokes Italia: scommesse, bonus, recensione, promozioni
    25% fino a 500€
  • Betn1: scommesse online, recensione, bonus benvenuto, contatti
    200€ + 5€ free bet
  • Lsbet scommesse: contatti, bonus, promo
    100% fino a 100€
  • Betworld: recensioni, opinioni, app e bonus
    100% fino a 100€
  • Betrebels sport: opinioni, bonus, mobile app
    50% fino a 100€
  • La recensione di Exclusive Bet
    100% fino a 100€
  • Bonkersbet: opinioni, bonus e contatti.
    100% fino a 100€

La Liga 2 rumena (o Liga 2, precedente conosciuta come Divizia B), è la seconda divisione del campionato di calcio della Romania. Gestita dalla Federazione rumena di calcio, di natura semiprofessionistica, segue la Liga 1 come campionato calcistico nazionale per importanza.

Il regolamento della Liga 2 rumena

Il sistema calcistico rumeno è stato interessato da numerosi cambiamenti nel corso degli anni, che hanno influenzato non solamente sul numero delle partecipanti, quanto anche e soprattutto sul funzionamento del campionato cadetto stesso.

Storicamente, questa lega è infatti stata molto frammentata, con gironi di piccole dimensioni che attraverso un complesso sistema di qualificazione portavano all’individuazione delle squadre in grado di ambire alla massima divisione.

Nuovi cambiamenti sono poi stati introdotti nei primi anni Duemila, grazie ai quali si è giunti a una corposa semplificazione: la lega venne infatti divisa in due gironi di 16 squadre ciascuno, con promozione diretta in Liga I delle prime due squadre di ogni girone (dunque, quattro promozioni in totale); le ultime quattro squadre di ogni divisione retrocedevano invece in Liga III.

Nemmeno questo formato ha tuttavia avuto una vita lunga. Nel 2016-17, ufficialmente a titolo sperimentale, è stato introdotto un unico girone da 20 squadre. In base all’attuale, provvisorio, regolamento, le prime due classificate sono direttamente promosse in massima divisione, mentre le ultime cinque classificate retrocedono in Liga III.

La terza classificata accede al play-off promozione con un club di massima serie che, in tal modo, può evitare la retrocessione.

Dove scommettere sulla Liga 2 rumena

Di seguito vediamo i siti che offrono le migliori quote sul campionato cadetto rumeno:

Le squadre più forti

È molto difficile, in un contesto di continuo cambiamento del regolamento, individuare le squadre più solide della Liga II. Ci limitiamo dunque a rammentare che le prime due classificate degli ultimi due campionati (cioè, quelli che possono finalmente vantare un girone unico) sono state la Juventus Bucarest e la Sepsi Sfantu Georghe nel 2016/17, e la Dunarea Calarasi e l’Hermannstadt nel 2017/18.

Le retrocessioni

Concludiamo questo breve approfondimento sulla seconda divisione del campionato rumeno rammentando che, sebbene si sia arrivati a una significativa semplificazione in seguito all’introduzione del regolamento nel 2016/17, con introduzione del girone unico, ulteriori complicazioni sono sorte nelle serie più basse.

In particolar modo, come può purtroppo sperimentare chi retrocede dalla seconda lega, la Liga III, campionato semiprofessionistico, è suddivisa in 5 diverse serie, ciascuna delle quali vanta 16 club partecipanti. Chi retrocede dalla Liga III va a finire nella Liga IV, entrando nel mondo dilettantistico, con 42 gironi.

Lo stesso numero di gironi riguarda la Liga V, mentre nella Liga VI il numero dei gironi viene alimentato al bisogno, a seconda del numero degli iscritti. Dalla Liga III retrocedono 4-5 squadre per girone. Si sale in Liga II solamente se si vince il girone di appartenenza.

Chiarito quanto sopra, il campionato rumeno è comunque piuttosto interessante e, turbolenze a parte (come testimoniano alcuni fallimenti di squadre impegnate proprio nella seconda serie) val sempre la pena dare un’occhiata alle sue evoluzioni: un migliorato livello qualitativo e tante opportunità per potersi divertire con i match di questa divisione sono infatti un buon biglietto da visita per il campionato cadetto della Romania.

Questo il sito ufficiale della Liga 2 Romania: LIGA2.PROSPORT.RO.