Cookie

Home > Primi Passi > Giocare a Poker: quanto è importante affidarsi all’istinto?
giocare a poker

Giocare a Poker: quanto è importante affidarsi all’istinto?

Giocare a Poker non è mai stata soltanto una questione di calcolo delle probabilità o di controllo dell’emotività, lo sanno bene i più grandi campioni che alle volte, trovandosi alle strette o in una situazione in cui veniva a mancare il tempo per eseguire una mossa ragionata, seguivano quella voce interiore che gli consigliava istantaneamente di fare qualcosa il più velocemente possibile. Questa sensazione è ciò che viene chiamato istinto, o come si suol dire tecnicamente, elaborazione implicita, che non è certo utile soltanto nel Poker ma un po’ in ogni aspetto della vita. Si tratta infatti di un’immediata consapevolezza che travalica un qualsivoglia processo razionale.

GIOCARE A POKER: IL GIUSTO COMPROMESSO

Si tratta più specificatamente di ciò che il nostro subconscio ci suggerisce di fare travalicando appunto le nostre capacità di ragionamento. Una sorta di conoscenza innata, più veloce e naturale di quel che viene pensato in base all’esperienza ottenuta con lo studio e l’esercizio. Basti pensare, per esempio, alla capacità di imparare la propria lingua, come fanno tutti i bambini, semplicemente ascoltandola e assorbendone i significati e i modi espressivi. Nel Poker può capitare qualcosa di molti simile: l’esperienza di gioco continuo ti porterà un giorno a prendere decisioni immediate, capendo al volo il gioco di un avversario, ad esempio, oppure se conviene lasciare una determinata mano, senza il bisogno di andare a studiare le probabilità o la psicologia del giocatore che ti trovi di fronte in quel preciso momento.

Ovviamente, non ci si deve mai affidare totalmente al proprio intuito. Bisogna sicuramente tenerlo in considerazione e sfruttarlo alle volte, cercando di essere consapevoli di quando può realmente servire. Ma la soluzione migliore, nel Poker come in qualsiasi altra circostanza della vita, è un giusto compromesso fra il ragionamento e lo slancio istintivo.

Leggi anche:

Poker Texas Hold’em: come non giocare una coppia d’assi

Gioco del Poker: le starting hands nel Texas Hold’em

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.