Cookie

Home > Primi Passi > Campioni di Poker: l’enfant prodige Phil Ivey
campioni di poker

Campioni di Poker: l’enfant prodige Phil Ivey

Tra i campioni di Poker, Phil Ivey è considerato uno dei più forti di tutti i tempi. Le sue impressionanti vittorie e soprattutto l’enorme bankroll che ha accumulato nei tornei durante il corso degli anni lo piazzano senza dubbio nella Hall Of Fame dei più grandi giocatori di Poker di sempre.

CAMPIONI DI POKER: UN DESTINO SCRITTO

Una delle particolarità di questo campione è la sua precocità: già da piccolissimo impara a giocare a Poker, mentre sulle ginocchia del nonno iniziava a capire i meccanismi basilari del gioco sotto la sua supervisione. Phil nasce in California nel 1976 ma ben presto si trasferisce con tutta la famiglia nel New Jersey. Lì, sotto la guida del nonno e del padre, coltiva la sua passione per il Poker anno dopo anno sin da bambino, quando diceva a tutti che già sapeva di diventare un grande giocatore. Quello che sembrava un capriccio infantile si rivelò una seria e plausibile ambizione quando inizia a stracciare i suoi amici già da ragazzo, senza la minima difficoltà. A quel punto anche la famiglia inizia a considerare seriamente che il futuro del ragazzo potrebbe essere quello di “gambler”.

Si sposta presto ad Atlantic City, dove dopo un iniziale periodo di sconfitte che gli fanno fare le ossa, Ivey inizia a vincere in tutti i maggiori casinò, fino ad arrivare nei tornei più prestigiosi come le WOSP. Le sue vittorie più rilevanti sono nel 2002 quando vince i suoi primi tre bracciali d’oro nella stessa competizione e si consacra campione, e nel 2009 quando porta il numero totale di bracciali vinti a 7. Nel corso degli anni ha accumulato una cifra spropositata di denaro pari a 16,691,415 $, risultando secondo nella All Time Money List. Questo e i 7 bracciali vinti, con l’intenzione di vincerne altri per battere il record, sono i suoi traguardi più impressionanti.

Leggi anche:

Campioni Poker: Johnny Chan, dalla Cina con furore

Phil Hellmuth: uno showman nella storia del Poker

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.