Home > Primi Passi > Probabilità roulette: si può battere il banco?
Probabilità roulette

Probabilità roulette: si può battere il banco?

Quando ci si accinge a giocare alla roulette la prima cosa che si deve conoscere per giocare razionalmente sono le probabilità che ha il banco di vincere. Ricorda sempre che alla lunga il banco vince sempre, questo è possibile in quanto il gioco stesso da le probabilità a favore del banco.

IL VANTAGGIO DEL BANCO

La roulette è uno dei giochi più giocati in casinò, è divertente, facile e garantisce buone probabilità di vincita. Le roulette non sono tutte uguali, ne esistono di tre tipi ( roulette francese; roulette inglese; roulette americana ), di questi tre due sono quelli che maggiormente vengono scelti dai giocatori: la roulette americana e la roulette francese. Le due tipologie differiscono per alcune caratteristiche, la più importante è quella che vede un numero in più, il doppio zero, nella roulette americana. La presenza di questo numero garantisce maggiori probabilità al banco.
La roulette francese ha esattamente 35 numeri più lo zero, quest’ultimo rappresenta il vantaggio del banco che è esattamente del 2,70%.
Nella roulette americana, la presenza del doppio zero consente al banco di avere un vantaggio del 5,26%.

PROBABILITÀ ROULETTE: SI PUÒ BATTERE IL BANCO ?

Ma i vantaggi del banco non finiscono qui, anche la disposiIone dei numeri, che può sembrare casuale, ha una logica matematica. Il fatto che l’ordine dei numeri non sia consecutivo non permette ai giocatori di puntare sul maggior numero possibile di numeri con il minor numero possibile di fiches.
Un altro vantaggio del banco sta nel pagamento della vincita, se si vince puntando su un singolo numero infatti si guadagna 35 volte ciò che si è puntato, ma i numeri della roulette sono 37 in quella francese e 38 in quella americana.
Il casinò non ha solo vantaggi tecnici, ma anche vantaggi psicologici, uno di questi si chiama fiches. Le fiches, che potrebbero sembrare unicamente una comodità per il giocatore, è frutto di uno psicologico.
Il giocatore ha una percezione del denaro adeguata quando può vederlo e toccarlo, la mente riconosce il denaro, dandogli il giusto peso. Una fiches non è denaro, ma lo rappresenta, il nostro cervello quindi deve fare uno sforzo maggiore per dare egual peso al denaro che la fiches rappresenta, quindi, il giocatore attraverso l’utilizzo delle fiches è più predisposto a rischiare.

Leggi anche: 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *